IMG_0183_edited.png
Psicoterapia
Vorrei pregarvi di aver pazienza verso quanto nel vostro cuore vi si prospetta irrisolto e di avere care le domande stesse... Vivete adesso le vostre domande.Così forse riuscirete, a poco a poco, senza accorgervene, a giungere un giorno ad avere la possibilità di vivere le risposte. 
Rainer Maria Rilke 

Da 20 anni esercito la professione di psicoterapeuta in regime libero professionale occupandomi di terapia di coppia, familiare e individuale. 

Il mio approccio mette al centro la relazione e tende a lavorare sulle dinamiche disfunzionali presenti nei sistemi familiari e sui modelli relazionali appresi dall’individuo nel corso del suo sviluppo, i quali possono causare disagi e sintomi di diversa natura. Il percorso di terapia è un viaggio che si percorre insieme. Il paziente cammina al fianco del professionista, che mette a disposizione la sua competenza ed esperienza, ma è il paziente che resta il maggiore esperto della sua vita. Si punta, quindi, a valorizzare le risorse del paziente ed a renderlo attivo protagonista del suo percorso di terapia e della sua vita. 

Formata al modello sistemico relazionale con maestri pionieri della terapia familiare quali Salvador Minuchin, Maria Grazia Cancrini, Lieta Harrison, ho integrato negli anni la mia pratica professionale con i contributi mutuati dalla psicoanalisi, dalla psicologia della salute, dalla psicotraumatologia. 

Dopo la mia prima specializzazione in “Psicoterapia Familiare e Relazionale”presso il Centro Studi di Terapia Familiare di Roma nel 2001, ho conseguito la seconda specializzazione in “Psicologia della Salute” presso L’Università La Sapienza di Roma nel 2003, sperimentando un approccio orientato alla prevenzione e alla promozione della salute. 

Nel corso degli anni l’esperienza clinica e l’impegno nel campo delle adozioni internazionali mi hanno messa a contatto con bambini e ragazzi traumatizzati, deprivati affettivamente e mancanti degli stimoli necessari alla crescita. E’ così nata in me l’esigenza di approfondire modelli di intervento che mi permettessero di occuparmi delle conseguenze di tali esperienze e di riattivare le risorse bloccate. Mi sono così formata al metodo Feuerstein e all’approccio EMDR, molto utile in terapia per intervenire nei casi di grandi traumi o di sindromi traumatiche dello sviluppo. 

Attualmente i miei principali campi di intervento psicoterapeutico sono 

  • terapia familiare e di coppia

  • terapia di sostegno ai genitori, con specifica attenzione alla genitorialità adottiva

  • psicoterapia con giovani e adulti che sperimentano un blocco evolutivo a causa di singoli traumi o di uno sviluppo traumatico.