IMG_0183_edited.png
EMDR
Date parole al vostro dolore; il dolore che non parla sussurra al cuore troppo gonfio e lo invita a spezzarsi.
William Shakespeare 

Nel corso degli anni mi sono trovata sempre più a contatto con gli effetti del trauma sulle persone e sul loro sviluppo. Ho potuto osservare i blocchi nell' espressione dell’affettività in bambini adottati che avevano vissuto esperienze di deprivazione e abusi infantili, le loro esplosioni improvvise di rabbia, il loro costante stato di ansia e allarme, l’alterazione del sistema di fiducia. Ho osservato lo sguardo perso nel vuoto dei bambini negli istituti dell’est, il terrore e i sintomi fisici nei bambini in aree di guerra, i comportamenti autolesionistici nelle donne vittime di violenza, il blocco nella elaborazione del lutto, il ricorso a dipendenze, il senso di precarietà in persone che erano state vittime di terremoti. 

Ho approfondito, quindi, il tema dell’abuso e del maltrattamento, dedicandomi alla psicoterapia di vittime di tali esperienze. Ho potuto così aiutare anche molti genitori adottivi nella comprensione dei comportamenti dei loro figli, che erano la conseguenza di esperienze infantili traumatiche e di abbandono. Attribuire il giusto significato a tali comportamenti ha permesso a genitori spaventati o in crisi di accompagnare i loro figli nel lungo e doloroso processo di elaborazione per poter finalmente condurre una vita più piena e soddisfacente. 

Mi sono così appassionata allo studio della psicotraumatologia, ovvero quella disciplina che studia la natura e l’effetto dei traumi psicologici sull’essere umano e le modalità terapeutiche necessarie alla loro elaborazione. 

Nel 2019 mi sono formata al metodo EMDR. Il metodo EMDR lavora sul ricordo degli eventi traumatici attraverso movimenti oculari bilaterali riattivando la capacità innata di reagire che è stata invece bloccata dall’impatto emotivo e gli effetti del trauma. Il metodo è validato scientificamente ed è inserito nelle linee guida dell’OMS quale intervento d’elezione per il trattamento dei traumi.